Il barocco pulp di Alessandro Forlani

Alessandro Forlani, “il Professore”, vince il Premio Urania 2011 con il romanzo “I senza-tempo”.

Dal blog di Urania:

Anche quest’anno, ricca partecipazione alla nostra competizione per il miglior romanzo italiano inedito. I partecipanti sono stati più di sessanta e la giuria composta da Federica Bottinelli, Silvia Castoldi, Mauro Gaffo, Marco Passarello e Sebastiana Vilia ne ha selezionati cinque da mandare in finale:

  • Stefano Agnoletto, Diario di un fuoriuscito

  • Italo Bonera, Demone

  • Alessandro Forlani, I senza-tempo

  • Samuel Marolla, Milano anno zero

  • Luigi Rinaldi, Hakkakei

Dopo averli esaminati, l’editor dei Libri periodici Franco Forte e il curatore di “Urania”, Giuseppe Lippi, hanno assegnato il primo premio al romanzo I SENZA-TEMPO di Alessandro Forlani, che sarà pubblicato nel numero di novembre. Il libro di Forlani rompe con gli schemi della fantascienza di questi ultimi anni e comincia con un avvenimento del tutto inspiegabile nel 2012.”

Nel frattempo, con lo stesso racconto (?), ribattezzato per l’occasione “I Negromanti“, Forlani aveva anche vinto il Premio Kipple 2012 della Kipple Edizioni, che adesso ovviamente non potrà più uscire per la Kipple.

Come già detto qualche mese fa, Forlani è un distinto esteta della scrittura, un  genio folle e visionario che ha fatto della parola fantastica, delle fughe della mente e degli esperimenti di narrativa di genere un’arte raffinatissima. Il fantastico-weird sembra finora il genere predominante nella sua produzione, nonostante non manchino punte di horror e un umorismo raffinatissimo in ogni suo scritto.    

Ecco come il Nostro descrive se stesso:

“Sedicente scrittore, è nato negli anni ’70 del XVII secolo, si è reincarnato nel XIX, nel XX e XXI. Vive su vagoni TrenItalia, non risponde al telefono ma è colpa delle gallerie. Nerd, roleplayer e alchimista: ciò ne fa immancabilmente un autore di racconti fantastici. Di giorno si impaluda da docente universitario e ciacola di sceneggiatura, drammaturgia, cinema, scrittura e teatro. S’aggira fra l’Accademia di Belle Arti di Macerata, ScuolaComics Pescara e l’Università di Bologna (Polo di Rimini). Di notte, che dovrebbe far l’artista, piuttosto va al cinema, legge fumetti, ascolta musica barocca, gioca a soldatini e poi va a dormire. Perché crede che sia più sano scrivere così.”

Alessandr Forlani, scrittore

Dalla breve intervista pubblicata sul sito di Edizioni XII leggiamo anche la sua bibliografia: 

In ambito accademico pubblica: Forme atomiche di racconto; in “Script”, Dino Audino Editore, Roma, 2005; PlayBeckett – visioni multimediali nell’opera di Samuel Beckett (con Massimo Puliani; Halley Editrice; Matelica, 2006; SvobodaMagika – polyvisioni sceniche di Josef Svoboda in Intolleranza 1960 di Nono-Ripellino, Faust di Strelher e Traviata di Verdi (con Massimo Puliani); Halley Editrice; Matelica, 2006; Gaberscik – il teatro di Giorgio Gaber: testo, rappresentazione, modello (con Massimo Puliani e Valeria Buss); Halley Editrice, Matelica, 2009; L’impegno politico di Samuel Beckett; in A.A. V.V. Fallire ancora, fallire meglio – percorsi nell’opera di Samuel Beckett; a cura di Sandro Montalto; Edizioni Joker, Novi Ligure, 2010; La calunnia è un venticello: il gossip come espediente drammaturgico; in A.A. V.V. La moda del gossip; Bononia, Bologna, 2009; Report Paolini – informazione, spettacolo, verità, finzione (con Massimo Puliani), CSMM, Fano 2010.

Nel 2008 pubblica il romanzo Tristano (Joker, Novi Ligure). Nel 2010 pubblica con Andrea Gamberini e i cartoonist Alan D’Amico eDenis Gozzi l’antologia di racconti e fumetti fantasy Orco Nero (Torre Nera, Forlì), nel 2011 partecipa all’antologia Il cerchio capovolto (I Sognatori).

Finalista al Premio Urania nel 2010, vincitore in sezioni diverse dei premi “Circo Massimo” 2011 e “Nella Tela!” partecipa a diverse antologie in ebook (Ucronie Impure; Deinos; Baionette Librarie); nel 2012 pubblica l’antologia steampunk in ebook Qui si va a vapore o si muore (Pyra).

Eleanore Cole, uno dei personaggi dei racconti del Professor Forlani, ispirata alla musa Lily Cole

Ecco dunque quello che si può leggere del Forlani, in attesa del rilascio de I senza-tempo

Il Grande Avvilente, blog di Alessandro Forlani con continui aggiornamenti sui suoi racconti.

Tristano su Amazon.it.

Qui si va a vapore o si muore, raccolta di racconti pubblicati in ebook dalla Pyra Edizioni.

Racconti vari (formato epub).

La serie di avventure di Eleanore Cole, su Il Grande Avvilente e su La Foresta dei Sussurri.

La serie Warhammer Fantasy Tales, apparsa sulla rivista Orco Nero.

Racconti sparsi apparsi qua e là o semplicemente sul suo blog.

L’Infezione, racconto vincitore del premio Nella Tela 2011.

Sulla loro pelle, apparso nell’antologia Il Cerchio Capovolto.

RabbiT, apparso nell’antologia Baionette Librarie e sul blog dell’autore.

Tlaloc verrà, nell’antologia Ucronie Impure, recensita QUI.

Deinosrestaurant, nell’antologia Deinos, di cui si è parlato QUI.

La Breccia di Porta Alchemica (attualmente disperso nella rete), che fa parte dell’iniziativa condivisa Risorgimento di Tenebra.

Altri libri (accademici) su Amazon.it. 

One thought on “Il barocco pulp di Alessandro Forlani

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...